Go to Top

Richiamo freni idraulici da strada SRAM

Un aggiornamento da Stan Day, CEO e presidente di SRAM, sulla data di consegna dei nuovi freni idraulici da strada 2015, con la spiegazione dei problemi principali che hanno portato al richiamo dal mercato del sistema precedente, e le caratteristiche principali del nuovo prodotto.

——————–

Sono Stan Day, Presidente di SRAM.  Vorrei fornirvi un aggiornamento sul nostro programma di richiamo dei freni idraulici da strada Hydro R. Come comunicato nell’aggiornamento di gennaio, stiamo pianificando l’avvio delle consegne dei nuovi freni modello 2015 per la seconda metà di aprile. I consumatori che hanno una bici originariamente equipaggiata con i freni richiamati rappresentano la nostra massima priorità.

Avendo ormai completato l’analisi della modalità di malfunzionamento dei freni Hydro R, vorrei fornirvi una spiedazione di quanto è successo e delle novità della versione Model Year 2015.

Si sono verificati due problemi meccanici che hanno consentito al freno di incamerare aria, perdere pressione e provocare un malfunzionamento. A temperature estremamente basse, le guarnizioni del sistema si irrigidiscono riducendo la propria conformità. Ed è per questo motivo che abbiamo assistito ad una moltiplicazione del problema a dicembre.

Il primo problema meccanico è costituito dal fatto che il foro del pompante principale non fosse cilindrico. I nostri processi di lavorazione non hanno permesso di verificare in modo adeguato l’assemblaggio dei componenti. Di conseguenza si presentava una forma ovale rispetto al foro oltre a quanto la guarnizione non fosse in grado di sostenere, ed in particolare a temperature estremamente basse quando la guarnizione perdeva parte della sua conformità.

Il secondo problema era costituito dal fatto che il sistema creasse una pressione negativa eccessiva nella riserva del liquido dei freni. Una volta regolata, la pressione negativa non interessa i freni. Non essendo sotto controllo, funzionava al di fuori della capacità di compensazione della guarnizione, ed in particolare in condizioni di freddo estremo che portavano all’introduzione di aria all’interno del sistema.

Entrambi i problemi, combinati alla normale variazione delle tolleranze produttive, potrebbero anche consentire il malfunzionamento del sistema a qualsiasi temperatura d’impiego. Per questo motivo abbiamo richiesto a tutti i proprietari di non utilizzare questi freni.

Grazie alla nuova produzione Model Year 2015, abbiamo risolto entrambi i problemi e completato anche una serie di normali miglioramenti per la produzione del secondo anno.

Le migliorie delle caratteristiche specifiche comprendono:

design del corpo leve completamente rinnovato che migliora ergonomia, riduce il peso, garantisce una migliore tenuta su tutte le superfici critiche e migliora la guida dei cavi cambio;

nuovo design del foro di spurgo con migliore sistema di tenuta ed interfaccia utente semplificata;

nuova molla della pinza per ottimizzare il ritorno e ridurre la corsa della leva.

Inoltre abbiamo modificato il nostro sistema di collaudo. Tutte le operazioni di collaudo in climi rigidi per i freni sottoposti a richiamo sono state svolte sul campo. E credetemi, secondo gli addetti al collaudo, abbiamo passato abbastanza tempo con mani e piedi al gelo per aver completato il testo in modo adeguato. Per il nuovo prodotto, abbiamo aggiunto una serie di test di laboratorio nelle camere ambiente. Stiamo sottoponendo a test di resistenza questo prodotto da -20 gradi Celsius o -4 gradi Fahrenheit fino a +46 gradi Celsius o 115 gradi Fahrenheit.

Sono molto contento di aver sentito personalmente tanti appassionati, e altrettanti attraverso i siti internet e i nostri atleti sponsorizzati, esprimere il loro parere unanime nel voler tornare piu’ presto a utilizzare i nostri freni idraulici da strada.

I ciclisti vogliono tornare ai nostri freny Hydro R.

Attendiamo con impazienza di iniziare la consegna di questi nuovi sistemi nella seconda metà di aprile e siamo certi che sarete entusiasti dalle prestazioni offerte.

A nome dei 3000 dipendenti di SRAM, apprezziamo il vostro supporto per la risoluzione di questo problema, e vi invitiamo ad avere fiducia nel fatto che stiamo facendo tutto il possibile per consentirvi di uscire in bicicletta al più presto.

Grazie.